SIHH 2013: Cartier – il mistero della Rotonde de Cartier

Quest’anno al Salone Internazionale dell’Alta Orologeria, Cartier ha introdotto due nuove complicazioni orologiere che spingono ulteriormente i confini del misterioso, continuando la tradizione della Maison.

Il primo è questo Il mistero della Rotonda di Cartier che indica misteriosamente l’ora ei minuti con due lancette che sembrano fluttuare nello spazio. Il secondo, il Rotonde de Cartier Double Mystery Tourbillon, è incentrato sul misterioso doppio tourbillon, la cui gabbia galleggiante esegue una danza delicata e incantevole.

Per il Mistery, gli orologiai Cartier hanno dovuto superare tutti i limiti legati al miglioramento del display per mezzo di lancette il cui collegamento al meccanismo è del tutto impercettibile. Pertanto, per limitare l’attrito tra i dischi in vetro zaffiro, si è deciso che questi ruotassero su cardini sottili, come una ruota in un ingranaggio, piuttosto che su scanalature di guida, la tecnica tradizionale adottata per gli orologi misteriosi.

Combinato con una ruota in senso orario, questo nuovo concetto evita l’attrito e limita il consumo di energia del meccanismo. Con l’attrito ridotto al minimo, la sfida successiva è stata quella di ridurre l’inerzia di questi grandi dischi in cristallo di zaffiro del peso di soli 0,56 g e realizzati utilizzando la tecnologia DRIE (Deep Reactive Ion Etching). Grazie a quest’ultimo metodo, le parti metalliche possono essere realizzate con accumulo di materiale tridimensionale, ottenendo così una ruota dentata di altissima precisione concentrica in un’unica forma con un disco in cristallo di zaffiro. La geometria dell’assieme è precisa al micron.

Distribuendo il 58% del diametro del movimento su dischi con vetro zaffiro, Cartier ha spinto i limiti del misterioso display e ha raggiunto una leggibilità da record.

Un orologio dal display misterioso è sempre stato considerato più delicato di altre complicazioni tradizionali per la presenza di dischi in vetro zaffiro. Il design innovativo del calibro a carica manuale 9981 MC gli ha permesso di superare tutti i test di certificazione, compreso il requisito che resistesse a più di 500 urti consecutivi, oltre ad essere caduto su un pavimento duro da un’altezza di un metro. Con la sua magica trasparenza, finezza e precisione, questo movimento, con un bilanciere che oscilla a 4 Hz (28.000 battiti all’ora), ha una riserva di carica di 48 ore.

La cassa da 42 mm è disponibile in oro rosa o bianco ed è impermeabile fino a 30 metri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.